1/6
 

Il lavoro in campo

Pācina ha una lunga storia di agricoltura alle spalle, di sostenibilità e rispetto della tradizione. Un'idea che ha preso forma in tempi recenti dalla volontà dei genitori di Giovanna, Lucia Carli e Enzo Tiezzi, scienziati e attivisti ecologisti che all’inizio degli anni ‘70 hanno deciso di trasferirsi nella fattoria di famiglia e di mettere in pratica le proprie idee di sostenibilità.


Ad oggi la fattoria conta in totale 65 ettari, di cui circa 11 di vigna, con per lo più varietà autoctone: Sangiovese, Canaiolo, Ciliegiolo, Trebbiano Toscano, Malvasia del Chianti e un piccolo appezzamento di Syrah. L’età delle vigne va da 5 a 50 anni e qualche pianta che si perde nel tempo. 


Poi ci sono 8 ettari di oliveti e 15 di seminativi dove coltiviamo principalmente cereali e legumi. Il resto della superficie è coperto da boschi e da terreni messi a riposo produttivo o tenuti volutamente incolti per contribuire alla biodiversità del luogo.


L’azienda è certificata in agricoltura biologica da più di 20 anni, nessuna sostanza di sintesi è utilizzata nei nostri terreni siano essi erbicidi, fungicidi o fertilizzanti. Ricorriamo a inerbimento spontaneo su tutti i nostri campi e perseguiamo un continuo aumento della biodiversità che ha portato, nel susseguirsi delle stagioni, ad un maggiore equilibrio ambientale.


Abbiamo selezionato per piantare i nuovi vigneti le piante dei vecchi vigneti, già inserite nel nostro habitat e abbiamo scelto appezzamenti di terreno con variabili differenti soprattutto nell’esposizione.

 
Tutte le colture sono condotte intervenendo soprattutto agronomicamente in modo da raggiungere il massimo equilibrio tra la naturale vocazione delle piante e i nostri desideri produttivi. 


Lavoriamo quindi per difendere e mantenere le differenze dell’habitat variato, sia nella presenza del bosco e di vari tipi di coltivazioni, sia nell’alternarsi del lavoro e del riposo della terra, così che gli ecosistemi vegetali ed animali hanno potuto mantenere la loro ricchezza e le loro interrelazioni.


Il risultato è quindi un prodotto ricco e integro che mantiene e tramanda la tipicità del luogo.

1/1

Il lavoro in cantina

L’esperienza e la tradizione, frutto del lavoro di quattro generazioni, ci ha insegnato che in cantina, come in campagna, tutto può essere condotto in modo estremamente naturale.


La fermentazione, la stabilizzazione e l’affinamento sono il frutto di lenti processi che trovano nelle vecchie cantine scavate nel tufo l’ambiente ideale per giungere a compimento.


La nostra convinzione è che la vera modernità proviene dalla capacità di assecondare il processo naturale aiutati dalle moderne conoscenze scientifiche che ci confortano nel lavoro e ci permettono con piccoli interventi mirati (travasi, scelta dei contenitori più adatti, assemblaggi, tempi di affinamento) di imbottigliare il “Vino di Pācina” che fa parte di quelli che oggi sono chiamati vini naturali. 


La cosa più difficile e forse inutile è dare una definizione di vino naturale. Per noi è certamente un vino unico che, grazie ai minimi interventi esterni, mostra senza compromessi le caratteristiche del vitigno, del territorio di provenienza e dell’annata.

1/1

I nostri prodotti

Produciamo i prodotti più tipici dell'agricoltura Toscana: vino, olio, ceci, farro e lenticchie. Tutti i nostri prodotti sono antiche varietà non ibride, libere da ogni prodotto chimico: pesticidi o conservanti.


I vigneti coprono una superficie di quasi 11 ettari. Il Sangiovese copre la maggior parte della superficie accompagnato dal Canaiolo e dal Ciliegiolo, i tradizionali rossi complementari del Sangiovese nella nostra zona. Trebbiano Toscano e Malvasia del Chianti ci danno le uve bianche, abbiamo anche una piccola vigna di Syrah.

  
Ci sono 8 ettari di oliveto con le tradizionali di varietà toscane: Frantoio, Leccino e Moraiolo. Le piante più giovani hanno 30 anni, l’età di quelle più vecchie si perde nella memoria.


15 ettari di campo vengono coltivati con farro monocco e dicocco, cece piccino, lenticchie variegate e lenticchie nere e altro ancora seguendo le rotazioni agronomiche.


Dai boschi ricaviamo la legna per i nostri camini e c’è anche una riserva naturale di tartufo bianco.


Maria e Roberto si occupano del piccolo orto dell’azienda e degli animali da cortile.


I nostri prodotti sono acquistabili presso l'azienda e sono distribuiti in Italia e all'estero. Per informazioni su dove reperirli contattaci all'indirizzo pacinatiezzi@gmail.com

1/1

Seguici

Tel: +39 0577 352040
Località Pacina 7, Castelnuovo Berardenga (SI), 53019
Privacy Policy
Cookie Policy
  • Facebook
  • Instagram
  • TripAdvisor - Black Circle